Cronaca

E' primavera, torna l'incubo dei pollini: il 10% degli umbri soffre di allergia

E' il Santa Maria della Misericordia di Perugia ad essere uno dei centri allergologici mgliori d'Italia, ma negli ultimi anni sembra che i casi siano in forte aumento

Torna la primavera e i disturbi legate alla allergie sembrano nuovamente tormentare numerose persone. Sono, infatti, oltre 5 mila le visite mediche e i test diagnostici nel campo delle allergie eseguiti ogni anno dal reparto medicina del lavoro dell'ospedale di Perugia.

Il Santa Maria della Misericordia di Perugia, come ha sottolineato l’ufficio stampa, è uno dei principali centri allergologici del centro Italia. A dirigerla il professor Giacomo Muzi secondo il quale dagli ultimi dati emerge come "più del 10% degli umbri soffra di rinite allergica e il 5% di asma bronchiale allergico".

Dati che emergono su ampi campioni della popolazione italiana e che hanno mostrano un trend in continuo aumento delle patologie allergiche, quasi raddoppiate dagli anni '90 ad oggi. “Nei nostri ambulatori – ha infine puntualizzato il medico -vengono eseguite le principali indagini diagnostiche di primo e secondo livello, utili per l'inquadramento delle malattie allergiche respiratorie correlate ad ipersensibilità a pollini". Tra le oltre 5 mila prestazioni erogate ogni anno, 1.500 sedute riguardano il trattamento delle patologie allergiche con terapia iposensibilizzante”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' primavera, torna l'incubo dei pollini: il 10% degli umbri soffre di allergia

PerugiaToday è in caricamento