Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

L'INVIATO CITTADINO Chiesa di Santa Maria Nuova, sta andando in rovina un prezioso organo del 1500

Un esperto in materia, da noi consultato, parla di una spesa (per il recupero) che potrebbe aggirarsi intorno ai 20 mila euro...

Porta Pesa, intersezione tra via Pinturicchio e via del Roscetto: Chiesa di Santa Maria Nuova, depositaria, nella controfacciata, di un organo prezioso e antichissimo. Ma fuori uso. I vecchi perugini ricordano di averne sentito il suono fascinoso fin verso gli anni Settanta, ma da oltre quarant’anni non suona più.

Come mai? Perché la chiesa è rimasta chiusa per decenni e sullo strumento non è stata effettuata più alcuna manutenzione. “Si tratta di apparati complessi e delicati che hanno necessità di pulizia a intervalli regolari, tenuta in ordine dei ‘registri’, accordatura accurata”, dice uno che se ne intende. L’organo di Santa Maria Nuova fu progettato nell’ultimo quarto di secolo del 1500 da Bino Sozi, intagliato da Marco Pace e decorato da Mattiuccio Salvucci nel 1612, come riporta la scritta del sistema in cui è incapsulato. Adesso che la chiesa è riaperta, e regolarmente officiata da don Mario Stefanoni, sarebbe bello poterne risentire il suono.

Un esperto in materia, da noi consultato, parla di una spesa (per il recupero) che potrebbe aggirarsi intorno ai 20 mila euro. Sono molti, sono pochi? Certo che una somma del genere non si può raggiungere con una semplice colletta. Occorrerebbe un aiuto sostanzioso da parte di un benefattore che se la senta di compiere un atto di liberalità. È certo che, se non s’interviene, quella macchina sarà completamente e quasi irrimediabilmente perduta. E allora non saremo più nemmeno “custodi di bellezza”, come dice un noto mecenate di Solomeo. Ma non si può sempre invocare, in tutte le occasioni, il munifico San Brunello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'INVIATO CITTADINO Chiesa di Santa Maria Nuova, sta andando in rovina un prezioso organo del 1500

PerugiaToday è in caricamento