Cronaca

L'INTERVISTA Il collegamento Londra Heathrow-Perugia è realtà. Le consistenti ricadute sulla nostra regione

il colonnello Alessio Trecchiodi, esperto di trasportistica, esalta la nuova rotta e bacchetta la politica sul rilancio dell'aeroporto dell'Umbria

Dal 27 giugno, il sogno Londra Heathrow-Perugia diventa realtà. Le consistenti ricadute sulla nostra regione. Non sta nella Il colonnello Alessio Trecchiodi, esperto di trasportistica-2pelle il colonnello Alessio Trecchiodi (nella foto a destra), esperto di trasportistica, inascoltato profeta dell’interesse di Perugia e severo critico della politica regionale, restia (a suo avviso) a valorizzare adeguatamente l’aeroporto di S. Egidio.

Trecchiodi ci dichiara: “Giunge notizia inaspettata, e incredibilmente grandiosa, che la compagnia di bandiera britannica - dal prossimo 27 giugno - attiverà un collegamento aereo trisettimanale da Perugia a Londra Heathrow.

Perché lo ritieni importante?
“Questo collegamento potrà finalmente rivelare, una volta per tutte, che quello umbro è l'aeroporto di riferimento del Centro Italia”.

Un collegamento, dunque, decisivo?
“Il volo Perugia-Londra Heathrow, a differenza del volo Ryanair sul Londra Stansted, abbina sia il già appetibile collegamento del Centro Italia con la capitale inglese, sia l'opportunità di usufruire, da quell’aeroscalo intercontinentale, tutte le destinazioni mondiali”.

Un vantaggio bifronte, vero?
“Esattamente. Infatti, a sua volta, tutto il mondo avrà l'opportunità di raggiungere il centro Italia, ricco di città d’arte e di cultura. Da qui l'opportunità, offerta ai tour operator, di proporre viaggi da ogni angolo della Terra verso la nostra terra”.

Ma la politica non arriva a queste conclusioni? C’è o ci fa?
“Non tutti si sono resi conto del fatto che il nostro aeroporto ha un grande successo per la categoria dei business men i quali, con i propri jet privati, arrivano giornalmente al S. Francesco per poi sciamare in tutto il centro Italia. La politica è spesso priva delle competenze che dovrebbero presiedere alle decisioni”.

Da dove discende questa “nostra” appetibilità?
“Deriva dal fatto che nell’aeroporto di Perugia risulta facile parcheggiare il proprio ‘gioiellino’, dai costi che superano i 20 milioni di euro”.

E poi?
“Poi c’è il fatto che da Perugia si dirama una rete di superstrade a raggiera, meglio degli altri aeroporti. Insomma: occorre comprendere e valorizzare delle concrete potenzialità e dar loro gambe”.

Altri riflessi internazionali? 
“Se questi britannici vedono nel nostro aeroporto questa favorevole caratteristica, altrettanto faranno quanti organizzano trasporti internazionali e intercontinentali di persone che usano l'aereo per altri scopi – diciamo così – più ‘terrestri’”.

Perché S. Egidio è più funzionale di Londra Heathrow?
“Perché Londra Heathrow non soddisfa i collegamenti europei. È pertanto facilmente prevedibile che, tramite il nostro aeroporto, il Centro Italia potrà raggiungere tutta l'Europa continentale, il bacino del mediterraneo, le isole, le mete turistiche più importanti che attualmente vengono raggiunte dagli aeroporti capitolini o da altri aeroporti, più scomodamente raggiungibili”.

Cosa occorre fare da parte nostra?
“Acquisire - da parte del San Francesco - la consapevolezza, e dimostrare l’orgoglio, di connotarsi e qualificarsi come l'aeroporto di riferimento del Centro Italia. Basterà questo a raggiungere, confermare e detenere un successo perfino scontato”.

Quali gli errori fin qui compiuti a livello di integrazione della mobilità umbra?
“Chi decide ha irrazionalmente privato la regione dell'opportunità di fare di questo aeroporto un centro plurimodale del trasporto, negandogli la variante ferroviaria per collegarlo frequentemente e velocemente con Roma. L'errore di questa scelta è tanto più grande, se si considera che quei treni da Fabriano a Foligno vengono fatti correre dove non c'è assolutamente utenza. È un errore che ha perfino il sapore della beffa”.

Hai altre riflessioni da fare?
“L’ultima e non meno importante. È un errore colossale pensare a una scuola di volo quale funzione primaria in un aeroporto internazionale come S. Egidio. Per questa funzione va bene Foligno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'INTERVISTA Il collegamento Londra Heathrow-Perugia è realtà. Le consistenti ricadute sulla nostra regione

PerugiaToday è in caricamento