Niente visione di Kung Fu Panda per i bimbi della scuola materna: "E' pro-gender"

Si parla di tre genitori contro 90 che invece erano favorevoli alla visione con tanto di gitarella al cinema con il pulmino scolastico. La rabbia monta sul web. Le testimonianze raccolte sui social

E adesso a chi lo dice ai bambini della scuola materna di Ponte d'Oddi che non andranno tutti insieme al cinema per vedere Kung Fu Panda 3? Prima la promessa, poi l'attesa e ora la doccia fredda. Niente visione collettiva al massimo potranno andarci in compagnia dei propri genitori. Tutto questo perchè il film d'animazione, record di incassi, per alcuni genitori non sarebbe molto educativo.

La polemica è nota ormai da alcuni giorni dopo lo scontro in radio tra Volo e il direttore della Croce Adinolfi. Il Panda amante delle arti marziali avrebbe, nel film, una sorta di famiglia arcobaleno: invece che mamma e papà... ci sarebbe due panda-papà. Come per Adinolfi anche per alcuni genitori di casa nostra quel cartone sponsorizza la teoria gender. Detto in poche parole dà spazio ad altre forme di famiglia, rispetto a quella tradizionale.

Scrive un genitori su Fb molto adirato: "Stiamo parlando di un cartone animato, stiamo parlando di bambini dai 3 ai 5 anni che non vedono l'ora di andare al cinema perché per loro è una delle prime esperienze e nella loro immaginazione e nella loro aspettativa sarà un'esperienza bellissima. Per farla breve, i bambini al cinema non andranno e stiamo parlando di circa 90 bambini su 3 genitori che si sarebbero opposti. Questa cosa mi disgusta e credo che con ciò si sia veramente toccato il fondo".

E ancora: "In questa storia gli unici a rimetterci sono i bambini, che alla fine non prenderanno il pulmino per andare a vedere il film e non faranno una piccola grande gita". Arrabbiati anche altri genitori: "Se non sono favorevoli alla visione bastava non mandare i propri figli e non impedire agli altri di andarci". Manca la versione di quei tre genitori contrari. Perugiatoday.it resta a diposizione per dare anche il loro punto di vista. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Coronavirus, due tamponi positivi in Umbria. La Regione: "Casi d'importazione, non rinconducibili a focolai locali"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento