menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Controlli a tappeto nei canili dell’Umbria, il Wwf: “Trovato locale fatiscente e inadeguato, chiederemo chiusura”

Tra le strutture visitate, dove - spiega il Coordinatore regionale delle guardie Wwf- alcune irregolarità sono state riscontrate - una andrebbe chiusa subito per gravi carenze gestionali e strutturali

Controlli a tappeto nei canili dell’Umbria da parte delle guardie giurate del WWf: le ispezioni hanno riguardato sia le strutture di ricovero a carattere pubblico o convenzionate, sia private in tutto il territorio: da Perugia a Foligno, da Todi a Città di Castello fino a Gubbio.

“Chi gestisce un canile per conto di un Ente – spiega Sauro Presenzini, Coordinatore regionale delle Guardie del Wwf -  è sovvenzionato con soldi pubblici, ha una convenzione da rispettare, delle norme, delle regole, dei limiti, delle prescrizioni che vanno verificate e rispettate da parte di chiunque ne ha la gestione”. L' ultima ispezione in ordine di tempo, una visita esperita al canile di Colleluna a Terni, con circa 400 cani, dove le guardie hanno trovato una  "struttura pulita con ambienti idonei e ben organizzata".

“Il benessere dell'animale deve essere riscontrato sul posto, la possibilità che il cane possa essere affidato a famiglie deve essere favorito al massimo, la massima capienza rispettata, la rispondenza tra quanto dichiarato e verificato sul posto, è uno dei presupposti fondanti per un corretto, doveroso e trasparente controllo verso una struttura, che seppur chiusa/confinata a motivo della detenzioni di animali, deve essere però massimamente trasparente e aperta verso il pubblico, verso la collettività che osserva”.

Tra le tante strutture visitate, dove - spiega il Coordinatore regionale delle guardie Wwf- alcune irregolarità sono state riscontrate - una andrebbe chiusa subito per gravi carenze gestionali e strutturali, ma sono ancora in corso i riscontri documentali del caso. Ovviamente la segnalazione verrà girata al Comune capofila di quella struttura convenzionata per i necessari riscontri, approfondimenti, valutazioni. Numerose e meticolose altre ispezioni nei prossimi mesi nel territorio umbro, sono già state programmate dal Coordinatore regionale delle Guardie Sauro Presenzini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento