menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La solidarietà ai tempi del Covid "infame", in centro una cassetta "postale" per raccogliere le richieste di aiuto

Ancora una volta l'area di via della Viola e via Cartolari si dimostra attenta ai bisogno delle persone. Ecco l'iniziativa

In via Cartolari esiste uno spazio di condivisione per cultura, annunci, solidarietà morale e materiale. Ormai l’iniziativa di Fiorivano le Viole non si limita più al settore cultura, spettacolo, animazione, rilancio e ripulitura del quartiere, acquisto prodotti a chilometri zero. Lo spazio libri si arricchisce e viene tenuto in ordine dai volontari. La novità è costituita da una cassetta delle lettere speciale, chiamata Posta solidale di quartiere. L’invito suona: “Hai bisogno di aiuto? Lascia un messaggio in questa cassetta con un tuo recapito. Ti contatteremo”. L’invito è ripetuto in lingua inglese.

Sono diverse le persone che provano imbarazzo o vergogna a denunciare il proprio stato di necessità. Scriverlo risulta di certo meno fastidioso o mortificante. A lato uno scaffale chiamato “paniere solidale”. È accompagnato dall’esortazione “Se hai bisogno prendi, se puoi, dai”. Un incoraggiamento di grade valore etico e apprezzabile civiltà. Ci sono poi annunci raccolti sotto la dicitura “Aiuti a distanza” e il tradizionale “prendi un libro, lascia un libro”. Che dire? Onore e merito a questi giovani volenterosi e solidali. Che rendono onore alla città e dei quali è giusto andare orgogliosi.

1 Via Cartolari, spazio di condivisione-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento