menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'INVIATO CITTADINO “Si te chiappo a riscrivere, ve meno!”. E il vandalo risponde: "Ok!"

Accade in via Cartolari. Gli hanno ridotto la saracinesca all’ecce homo. Si è trattato di più interventi successivi, di scritte ripetute, fino a impegnare completamente la serranda. Il proprietario ha provato a cancellarle, ma gli autori sembrano instancabili.

Ed ecco che il titolare lancia un messaggio, in parte in dialetto e con scarso rispetto della sintassi, ma inequivocabile: “Si te chiappo a riscrivere, ve meno!”.

Il destinatario della minaccia è,  evidentemente, più di uno, ed è per questo che (correggendosi) l’autore della minaccia cambia il “te” in “ve” (vi). Su un’altra, non lontano da lì, la minaccia si esprimeva con l’efficace espressione “ve tronco le gambe”. Una diversa mano, con pennarello viola, risponde assicurando di aver compreso il messaggio e scrive un laconico “ok”. Dialogo semplice, ma di estrema chiarezza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento