menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'INVIATO CITTADINO Sosta selvaggia blocca l'accesso ad una scuola: multe effettuate e quelle mancate...

Una maleducazione automobilistica pericolosa: in caso di necessità sarebbero stati bloccati anche i soccorsi

Maleducazione automobilistica blocca l’accesso alla primaria Valentini. Se serve soccorso, non ci resta che pregare. Ieri mattina, una Mercedes ha parcheggiato davanti al cancello della carrabile della primaria Enzo Valentini. Siamo in adiacenza alla casetta ex barriera daziaria, oggi adibita a pizzeria. Nello storico edificio (intestato al nome e alla memoria del giovane eroe della prima guerra mondiale) risiede la scuola dell’infanzia “Sorelle Agazzi”, qui trasferita dalla sede di via Maria Bonaparte Valentini, all’Elce.

Inoltre la scuola è sede della primaria a indirizzo comune, sotto l’egida dell’Istituto comprensivo 1. Ma c’è anche la primaria a indirizzo montessoriano, rientrante nell’Istituto comprensivo 2. Dunque, un istituto ad altissima presenza di bambini, nella fascia compresa fra i 3 e i 10 anni d’età. La scelta di parcheggiare in quel punto, impedendo il passaggio, non è certo encomiabile. Tanto che insegnanti e collaboratori scolastici hanno pensato bene di invocare l’intervento della Municipale. 

Municipale che, poco dopo, ha sanzionato alcune vetture irregolarmente parcheggiate lungo via Francesco Innamorati, sul marciapiedi destro a salire, in adiacenza alla chiesa vanvitelliana dell’Università. Alcuni presenti riferiscono che non sia stata elevata la multa alla macchina invadente perché sul cancello del cortile della scuola non era affisso il cartello del ‘passo carrabile’. “Strano – osserva un genitore scandalizzato – sono sicuro di averlo visto fino a qualche giorno fa”. Comunque, riferiscono che il veicolo sia stato successivamente rimosso solo perché le maestre hanno fatto notare che quell’ostacolo era tale da bloccare veicoli di soccorso, quali ambulanza e Vigili del Fuoco. Se un bambino o chiunque altro nella scuola si fosse sentito male, l’ambulanza non sarebbe potuta accedere. Questo è quanto accade, in materia di circolazione, nella civilissima Perugia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento