Cronaca

INVIATO CITTADINO Piazzola fra via Purgotti e via delle Sorgenti: quella strada che nessuno vuole

Conferire il vetro? No, grazie. È diventato ormai un insopportabile slalom obbligato quello di arrivare alla campana verde per depositare il vetro. Quel contenitore è ormai un sogno

Piazzola fra via Purgotti e via delle Sorgenti. Conferire il vetro? No, grazie. È diventato ormai un insopportabile slalom obbligato quello di arrivare alla campana verde per depositare il vetro. Quel contenitore è ormai un sogno… bello e impossibile, quasi irraggiungibile. Semplicemente perché ne è fortemente ostacolato l’accesso, essendo quella campana circondata da crateri lunari. Non semplici buche, ma zona “bellica” vera e propria.

“Sono anni che lamentiamo la circostanza e che chiamiamo inutilmente quanti dovrebbero porre rimedio alla questione. Anche tutta via Purgotti è da rifare. Non da oggi”. Un residente di prossimità ci spiega la questione. “La zona urbanizzata fra via delle Sorgenti e via Purgotti nasce come area di edilizia popolare. Dopo che le case popolari passarono all’Ater, molti di noi hanno riscattato l’appartamento e ne sono diventati proprietari”. Aggiunge: “Ma, purtroppo, è aperto da anni un conflitto relativo alla titolarità della strada e della piazzetta”.

Si spieghi meglio:“Il Comune sostiene che si tratti di proprietà privata ad uso pubblico”. Non è così? “Dopo varie e impegnative ricerche, ho trovato l’atto formale di cessione al Comune, che viceversa cerca di tirarsi fuori, ma ha torto. Quello che ho mostrato agli uffici è un atto valido a tutti gli effetti: non lo si può disattendere”. Insomma, una strada che è di tutti e di nessuno: tutti la utilizzano, ma nessuno ne vuole la
titolarità, per non doverla manutenere. È così? “Esattamente. Ma non siamo noi residenti a dover spendere per farci transitare chiunque, compresi i mezzi di trasporto pubblici (i buxi, ndr). Fra l’altro – aggiunge – la campana è stata collocata senza che Gesenu abbia chiesto il permesso a nessuno di noi: segno evidente che la proprietà deve essere pubblica. Siamo in grado non solo di asserirlo, ma di provarlo con atti formali e carte bollate”.

Come sia, la situazione si è fatta insostenibile. I cittadini hanno il pieno diritto di vivere in un ambiente decente, anche riguardo alla condizione delle strade. Conferire il vetro in quella piazzola è impresa titanica: non solo per gli anziani, ma per gente di qualsiasi età. Alcuni, rinunciano a utilizzarla e portano il vetro altrove. Così non va.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Piazzola fra via Purgotti e via delle Sorgenti: quella strada che nessuno vuole

PerugiaToday è in caricamento