Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

INVIATO CITTADINO P.S. Susanna: Il tema è stato interessante, ma il dialogo interreligioso e interculturale non decolla

Si è parlato di “Popolo e dio: parrocchie che chiudono, moschee che aprono”. Interlocutori: Marco Vinicio Guasticchi, come esponente della società civile, Abdel Qader Mohamed, imam di Perugia, e don Mauro Pesce. Il convegno in sintesi...

Il tema è stato interessante, ma ha suscitato più di qualche reazione poco favorevole. A Porta Santa Susanna si è parlato di “Popolo e dio: parrocchie che chiudono, moschee che aprono”. Interlocutori: Marco Vinicio Guasticchi, come esponente della società civile, Abdel Qader Mohamed, imam di Perugia, e don Mauro Pesce, incaricato della Curia per il dialogo interreligioso. Monsignor Pesce ha analizzato le trasformazioni socio-culturali e antropologiche che caratterizzano la società contemporanea e il nostro territorio.

Ha quindi parlato del successo dei gruppi comunità (Focolarini, Magnificat, Neo catecumenali…) e del fatto che le parrocchie si chiudono per mancanza di vocazioni e minor affluenza di fedeli. L’imam Abdel Qader Mohamed;d ha rilevato il basso tasso di militanza religiosa degli stessi musulmani, la cui presenza in preghiera è intorno al 5%. Ha quindi sottolineato l’imprecisione di chi definisce “moschea” quei luoghi di preghiera come l’interrato di via dei Priori o la sede di via Settevalli, auspicando la nascita di vere moschee. È su questo che si sono appuntati gli strali di alcuni interventi.

Guasticchi ha parlato della divisione creata dalla costruzione (ora interrotta) della mega moschea di Umbertide. Poi si è dilungato sui motivi che oppongono molti italiani agli islamici: ottenimento di case popolari in percentuale sperequata a loro favore, uso di un welfare cui non contribuiscono che in minima parte, remore culturali all’integrazione, concezione del ruolo della donna, presenza di cosiddetti “centri culturali” incontrollabili. Insomma, quello che era nato come opportunità d’incontro e di confronto, è divenuto occasione di reciproca diffidenza e di dialogo interrotto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO P.S. Susanna: Il tema è stato interessante, ma il dialogo interreligioso e interculturale non decolla

PerugiaToday è in caricamento