menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO L'allarme: il muro in via Ripa di Meana a rischio crollo

Quel muro che divide gli orti dalla scarpata è svuotato, fradicio, in predicato di caduta rovinosa. Urge intervenire

Via Ripa di Meana, parte terminale nei pressi della Porta di San Girolamo. Quel muro che divide gli orti dalla scarpata è svuotato, fradicio, in predicato di caduta rovinosa. Urge intervenire.

Sono anni che la situazione continua a degradare: ne fanno fede i sassi rotolati fino alla sede stradale. “Quel tipo di muratura – spiega un esperto – viene definita ‘a sacco’ perché è realizzata con modalità costruttive particolari”. E spiega: “Per fare presto e per risparmiare sui materiali, si costruivano le spallette laterali e poi si riempiva la parte interna con materiali di risulta, non legati da malta cementizia”.

Con quali conseguenze? “Basta che una delle due pareti si sbrachi e, inevitabilmente, viene giù tutto”. È infatti quello che sta succedendo al muro di via Ripa di Meana. Una quantità di  sassi continua a precipitare a valle. Nella parte bassa della struttura si apre una preoccupante breccia di consistenti dimensioni. Qualcuno pensava che, in occasione dei lavori di pulitura della Porta, grazie all’art bonus, si mettesse mano anche a questa emergenza. Ma così non è stato perché quell’intervento era di genere estetico e non strutturale ed era poi limitato alla sola Porta, non alle murature adiacenti.

La circostanza di “sbracamento” è perfettamente simmetrica – anche se meno evidente – salendo via Bonfigli, dove la parte superiore del muro è costellata di brecce con ampie cadute di materiali (ce lo ha fatto notare, tempo fa, anche il collega e amico giornalista Gino Goti). Ma la parte inferiore su via Ripa di Meana è in condizioni decisamente peggiori. Occorre che qualcuno ci metta mano. Si tratterà di stabilire se il costo dell’intervento vada addebitato al Comune o ai titolari dei piccoli appezzamenti di terreno soprastanti. Ma questo è un altro discorso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento