menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO La dichiarazione d'amore del turista: "Perugia, città orgogliosa e bellissima"

La bella dichiarazione alla città del Grifo. La troviamo, scritta da un visitatore svizzero, in una rivista di Basilea, sotto il titolo “Perugia, regno dei turisti”

La più bella dichiarazione mai fatta alla città del Grifo. La troviamo, scritta da un visitatore svizzero, in una rivista di Basilea, sotto il titolo “Perugia, regno dei turisti”. Il servizio comincia col dire che, a Perugia, ci sono certamente una serie di musei da scoprire, ma il vero punto di forza è la stessa città con la sua topografia unica. “E come ci si siede su queste scale di fronte al Palazzo dei Priori, ci si palesa, ancora una volta, lo splendore di questa città orgogliosa. L'abbagliante Corso Vannucci si srotola come un tappeto nobile ai nostri piedi”.

Su piazza Grande: “La medievale Fontana Maggiore, questo luogo di incontro e relazioni sociali, adorna il centro della piazza ed è giustamente considerata la più bella fontana del mondo”.

E poi si parla dei giovani che suonano la chitarra e cantano canzoni con fervore. Quindi il riferimento alla posizione, ai 166.000 abitanti, alla fondazione che risale al VI secolo a. C. Poi l’arrivo alla stazione di Fontivegge e il Minimetro “orgoglio e gioia di Perugia”.

Quindi la storia della Rocca Paolina e del suo attuale riuso, le scale mobili, piazza Italia. “Le antiche vie, viadotti e passaggi di questo labirinto devono essere scoperti e dispiegano comunque una loro logica”. Non può mancare il riferimento al Bacio e alle sue vicende. Poi la citazione della “Casa Monteripido, che accoglie studenti, e da cui si gode una vista fenomenale della città e dei suoi giardini”. Quindi l’elogio dell'università. E il mangiare? “Sulla via del ritorno si passa dal ristorante “Dal mi' Cocco”, che ci ha gratificato per soli 13 euro con un menù generoso”.  Poi “le gite di un giorno ad Assisi o al Lago Trasimeno, raggiungibile in treno in poco più di 30 minuti”.
Infine Umbria Jazz - il famoso Jazz Festival che attira in città amanti della musica, all'inizio di luglio, da tutto il mondo. Naturalmente, non mancano foto, generose ed efficaci, di scorci perugini: piazza IV Novembre, via delle Volte, via Appia e panoramiche con drone. Sono debitore della opportuna segnalazione all’amico e lettore Gianluca Papalini che di turismo s’intende. Come perugini, c’è di che gonfiarsi il petto: professione d’innamoramento più forte non poteva farsi.

Per chi voglia l’intero testo in lingua tedesca, ecco il link.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento