Cronaca

Logge dei Lanari, immondezzaio, bric à brac, gabinetto, altro che luogo di accoglienza

Offrire un luogo alternativo dove dormire, lavarsi, procedere a un minimo di igiene personale per chi è in difficoltà

Logge dei Lanari, immondezzaio, bric à brac, gabinetto, altro che luogo di accoglienza! Domenica 27 giugno ore 10… ma lo spettacolo era lo stesso un’ora dopo. E si ripete assai spesso. Chi esce dagli ascensori del Mercato e si affaccia su Piazza Matteotti si imbatte in uno spettacolo indegno. Indumenti sparpagliati a terra, borse con intimo e calzature, tanfo insopportabile di orina. Non è un bel biglietto da visita per chi si appresta ad avvicinarsi all’acropoli. È così anche durante la settimana. Ma il fenomeno si accentua di domenica, quando evidentemente si rarefanno gli interventi di rimozione delle immondezze e della sanificazione del piano di calpestio.

C’è chi dorme in quello storico segmento di città, chi orina e defeca liberamente. Difficile trovare parole atte a esprimere deprecazione e disgusto per una situazione ormai intollerabile. Ci sono telecamere ovunque e non è difficile verificare le condizioni della città. Che ci vorrebbe a far intervenire chi di dovere per allontanare presenze indecorose? Intervenire – s’intende – non con lo sfollagente o con gli idranti, ma con la persuasione e la sollecitudine. Offrendo un luogo alternativo dove dormire, lavarsi, procedere a un minimo di igiene personale. Questo significa civiltà. Questo dovrebbe fare chi si ispira al detto I CARE.

2 Calze, scarpe, intimo-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Logge dei Lanari, immondezzaio, bric à brac, gabinetto, altro che luogo di accoglienza

PerugiaToday è in caricamento