Cronaca Centro Storico

Via delle Cantine. Quel bagno è di nuovo agibile. Stop al degrado di un vicolo bellissimo

Via delle Cantine. Quel bagno è di nuovo agibile. Stop al degrado di un vicolo di straordinaria bellezza. Restano le polemiche su una “disuguaglianza orinaria” avanzate dall’altra metà del cielo. Intendiamoci: le critiche sono più che giustificate ma, come si dice, qualcosa è meglio di niente. Insomma, quel servizio non risolve tutti i problemi. Che sono di carattere educativo: occorrono dunque anni perché gli orinatori seriali comprendano di tenere comportamenti esecrabili. Ma intanto che si fa? Si cerca, perlomeno, di offrire la possibilità di svuotare la vescica a chi ha il buon senso e la civiltà di riconoscere dove la si può fare e dove no. Da qualche giorno, dunque, il servizio è tornato operativo. L’operazione di sblocco è stata effettuata con tempestività.

Per evitare che nel pissoir, o per terra, si gettino carte, specie quelle plasticate dei pacchetti di sigarette o merendine, si è messo a disposizione un cestino bianco, del colore della porcellana, che peraltro non disdice. C’è da augurarsi che si gettino lì le cartacce e i fazzolettini la cui cellulosa, quando s’imbevono d’acqua, intasa e impedisce il deflusso. Sono accorgimenti talmente elementari da far pensare che quegli intasamenti non siano proprio casuali e assomiglino piuttosto a sabotaggi.

Che poi ci sia chi la fa per terra… non è questione di mira, ma di inciviltà all’ennesima potenza. Sfregio? Contro chi? Chi si comporta così offende la città e umilia se stesso, riducendosi a bestia. Ricordiamo peraltro che il sistema è intelligente e si attiva sia al momento dell’avvicinamento dell’utente, sia al suo allontanamento, a funzione compiuta. L’erogatore distribuisce un getto d’acqua per ripulire. Cosa certamente ben fatta.

Dunque le premesse per il buon funzionamento ci sono tutte. Come sia, da qualche giorno – dice un residente di prossimità – la situazione pare migliorata. Conseguenza, forse, delle limitazioni imposte dalla pandemia? Essendoci meno gente in giro, specie nelle ore serali e notturne, il miglioramento è una logica conseguenza. All’Inviato Cittadino, con una punta di ottimismo, piace invece pensare che il miglioramento possa essere frutto di resipiscenza. Ottimismo da ex educatore?
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via delle Cantine. Quel bagno è di nuovo agibile. Stop al degrado di un vicolo bellissimo

PerugiaToday è in caricamento