menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Invasione di api al parco di via Purgotti, pericolo sventato dopo la denuncia

Non si sarà trattato delle famigerate api “assassine”, ma è certo che erano tante, rese potenti dal caldo e aggressive dalla ricerca affannosa di un luogo acconcio dove ricostruire un alveare

Invasione di api al parchetto di via Purgotti: pericolo sventato. Gli elcini e i cinofili possono tornare a sgambare nel parco del cva dei Rimbocchi, dopo l’accurata e tempestiva bonifica. La notizia di quell’azzardo era volata (i perugini ci leggono!) e in breve tempo si era fatto il deserto. Troppo elevato il rischio (per uomini e bestie) di essere punti da quel nugolo di imenotteri aculeati che si erano impadroniti dello spazio adiacente la zona giochi, le panchine e il recinto per cani.

Non si sarà trattato delle famigerate api “assassine”, ma è certo che erano tante, rese potenti dal caldo e aggressive dalla ricerca affannosa di un luogo acconcio dove ricostruire una sede idonea alla vita della loro ordinatissima società. Intanto si erano acquartierate in quell’alberello ad altezza d’uomo. In attesa di eventi.

Ieri pomeriggio è intervenuto chi di dovere. E non si è trattato di uno sterminio, contrario all’ecologia e all’economia. Qualche persona ad alta specializzazione deve essersi adoperata per trasferire altrove quella risorsa. Tanto che, stamane all’alba, in zona non c’era più traccia di api, né erano rimaste per terra vittime sacrificali.

Diciamo pertanto ai normali utenti di quel piccolo parco (che precede quello propriamente del cva, ormai in stato di completo abbandono: giochi distrutti o asportati, sfalcio negletto, panchine ridotte o “malridotte”): tornate alle usate passeggiate! Ormai il pericolo non sussiste.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento