menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si volevano riscaldare con un braciere: il monossido li riduce in fin di vita

Hanno acceso un braciera in mezzo alla stanza senza prendere le dovute precauzioni. Per questo una famiglia sono finiti in ospedale per intossicazione da monossido di carbonio. Pronto l'intervento dei vigili del fuoco del 118

****aggiornamento 13.00 **** - Tutti i componenti della famiglia rimasta intossicata da esalazioni di monossido di carbonio - due coniugi di origine marocchina ed i due figlioletti di 7 ed 11 anni - sono stati trasferiti a Fano, con procedura d'urgenza, come fa sapere il responsabile della Centrale  unica del  118 dottor Mario Capruzzi.

A Fano infatti è attivo una apposita apparecchiatura che di trova in una camera iperbarica. Al momento del trasferimento dei quattro componenti la famiglia colpiti dalla intossicazione, le loro condizioni venivano considerate gravi. Per effettuare il trasporto dei pazienti sono stati utilizzate autoambulanze di  Umbertide e  Branca.

*****ORE 10,30*** Si volevano semplicemente riscaldare, ma qualcosa deve essere andato storto. A ritrovarsi, infatti, in ospedale per intossicazione da monossido di carbonio ben quattro extracomunitari: padre, madre e due figli minori. L’intervento del 118 in una località di Pierantonio è stato immediato.

I vigili del fuoco una volta entrati nell’abitazione hanno trovato un braciere con della carbonella accesa. Deve essere stato proprio questo ad aver provocato l’intossicazione dei uomini, trasferiti adesso all’ospedale di Fano.

E sono proprio i vigili del fuoco che, a seguito dell’accaduto, raccomandano maggiore attenzione da parte dei cittadini. Le maggiori fonti di rischio sono infatti dovute dalla combustione di gas e fumo. Qualora si dicesse di accendere un fuoco è sempre necessario ariare bene i posti in cui ci si trova.

Nel caso, invece, di camini e di stufe funzionanti a legna o pellets è assolutamente necessario che venga verificato se la canna è ben pulita prima che inizi la stagione invernale, mentre nel caso di utilizzo di apparecchi elettronici il rischio è che si possa dar vita a un fuoco. Infine attenzione anche a termocoperte e scaldaletti ellettrici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento