L'INTERVENTO "Sull'inceneritore siamo al solito gioco delle parti: non illudiamoci"

di Enrico Flamini *segretario regionale di Rifondazione Comunista

Sulla questione inceneritore in Umbria siamo giunti oramai al classico gioco delle parti. La Presidente Marini, sempre più nel ruolo di "sindaco dell'Umbria", prima se la prende con i comuni rispetto ai dati sulla differenziata e poi prova a cavarsela con un voto contrario in conferenza Stato-Regioni, ben sapendo che non avrà alcun effetto visto che la maggioranza delle Regioni ha votato a favore. 

La verità è che la giunta regionale dell'Umbria non ha dato alcun seguito a quanto previsto dal DAP 2013, e cioè la definizione di un nuovo Piano regionale dei rifiuti senza inceneritore e con l'avvio di Rifiuti Zero. Contrariamente a quanto sostenuto nel comunicato ufficiale della Regione, non sarà mica che il Governo si è attenuto al Piano regionale umbro? 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In effetti l'unico atto vero messo in campo è stato la revisione del piano attuale poco prima delle ultime elezioni regionali con l'introduzione sciagurata del CSS. Ecco, sul piano amministrativo siamo di fronte ad una Giunta regionale che ha rinunciato a pianificare, programmare e legiferare. Sul piano politico il "commissariamento" della Marini da parte di Renzi e del Pd è oramai una certezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Ordinanza Umbria-Marche: via libera alla mobilità tra comuni di confine tra le due regioni

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 26 maggio: un nuovo positivo su 1097 tamponi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento