menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non paga le tasse e tiene per sé i soldi del cliente, condannato commercialista "infedele"

Otto mesi di reclusione e provvisionale di seimila euro per appropriazione indebita di quasi 5mila euro che servivano a pagare debiti e pagare balzelli

Doveva ripagare i debiti del cliente con alcune società e con l’Inps, ma si sarebbe appropriato delle somme versate. Per questo un commercialista, difeso dall’avvocato Massimo Rossini, è stato condannato ad 8 mesi di reclusione e al pagamento di una provvisionale immediatamente esecutiva di 6mila euro a favore della parte civile, costituitasi tramite l’avvocato Giovanni Bonelli.

Secondo l’accusa il commercialista avendo avuto “l’incarico di risolvere alcune esposizioni debitorie con altre società e con l’Inps-Inail” per procurarsi un “ingiusto profitto”, si sarebbe appropriato della “somma complessiva di 4.899 euro che la persona offesa, mediante bonifici o in denaro contante” aveva consegnato per pagare i debiti.

La Procura ha contestato al professionista di essersi impossessato del denaro versato tramite bonifico (uno da 950 e uno da 1.100 euro) “espressamente destinati a coprire l’esposizione debitoria” e di aver intascato di un versamento mensile di 407 euro, per sette mesi di fila, facendo credere al cliente “di aver correttamente svolto l’incarico conferitogli”.

Una sentenza di condanna che, vista la lentezza della macchina giudiziaria, potrà tornare utile in un procedimento civile di risarcimento, visto che il reato si prescrive a breve.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento