Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Assisi

Insulti razzisti dopo la partita di calcio e due giocatori aggrediti dal guardalinee: ventenni a processo

Secondo l'accusa i due giocatori sarebbero stati aggrediti con la bandierina dal guardalinee al termine della partita, colpiti all'addome e allo scroto

Insulti razziali durante una partita di calcio e due giocatori aggrediti dal guardalinee. E' quanto accaduto nel 2014, durante un incontro a Petrignano, valevole per il campionato Juniores regionale A2 girone B. Gli "animi" sono ancora caldi quando, al termine della partita, le due squadre si portano verso il centro del campo per effettuare il cosidetto "terzo tempo". A quel punto, mentre uno dei giocatori si dirige verso gli spogliatoi, gli si affianca un ragazzo, lo stesso, che sarebbe stato designato per tutto il tempo della partita come guardalinee. Il ragazzo, come riportato nel capo d'imputazione, sarebbe stato colpito al torace con una bandierina ferendo lui e anche il suo compagno di squadra. 

Ma non finisce qui perchè il suo compagno di squadra, oggi parte offesa e difeso dall'avvocato Antonio Cozza, sarebbe stato oggetto anche  di insulti razziali. I due imputati, coetanei dei giovani, sono finiti a processo per citazione diretta a giudizio, questa mattina si è tenuta la prima udienza con la costituzione di parte civile (avvocato Delfo Berretti), il tutto è stato rinviato dinanzi al giudice Internò al prossimo 6 aprile 2014. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti razzisti dopo la partita di calcio e due giocatori aggrediti dal guardalinee: ventenni a processo

PerugiaToday è in caricamento