Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca San Giustino

Lancia del brecciolino in faccia alla vicina e la minaccia: "Non passare sotto casa mia". Signora di 83 anni sotto processo

La vittima dell'aggressione era dovuta ricorrere alle cura al Pronto soccorso di Città di Castello per rimuovere delle pietruzze dall'orecchio

La lite tra vicine di casa finisce in tribunale con una signora di 83 anni che deve rispondere dell’accusa di lesioni, ingiurie e minacce.

La donna, difesa dagli avvocati Roberto Rossi e Stefano Bernardini, è accusata di avere “con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, in violazione di diverse disposizioni di legge, provocato delle lesioni personali” ad un’altra donna, avendole gettato contro “prima del liquido e poi una manciata di ghiaia colpendola al viso”.

Il gesto aveva provocato conseguenze, visto che la vittima era dovuta andare in ospedale per “la presenza di frammenti di brecciolino” in un orecchio e la “necessità di procedere all’asportazione degli stessi”, con una prognosi di 2 giorni.

Secondo la denuncia, oltre a lanciare il brecciolino, la donna avrebbe anche insultato la vittima, “offesa nell’onore e decoro e minacciata di un danno ingiusto con le seguenti frasi: Sei una schifosa, devi andare via da qua, non devi passarci mai più”.

L'imputata è già passata davanti al giudizio del giudice di pace e adesso ha proposto appello davanti al giudice del Tribunale di Perugia. I fatti sono avvenuti a Selci nel 2013.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancia del brecciolino in faccia alla vicina e la minaccia: "Non passare sotto casa mia". Signora di 83 anni sotto processo
PerugiaToday è in caricamento