menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insulti alla direttrice del carcere, detenuto condannato a quattro mesi

L'uomo era sottoposto ad un procedimento disciplinare per il comportamento aggressivo contro un agente della Polizia penitenziaria

Insulta la direttrice del carcere di Perugia e viene condannato a 4 mesi di reclusione.

Protagonista della vicenda un detenuto, difeso dall’avvocato Ilaria Iannucci, che era stato sottoposto ad un procedimento disciplinare in carcere a seguito di una lite con un agente della Polizia penitenziaria.

Il detenuto, secondo quanto indicato nel rapporto, aveva aggredito verbalmente l’agente nel momento in cui aveva aperto il portone blindato delle celle. Il recluso, non si sa bene per quale motivo, non voleva che aprissero il portone e aveva insultato l’agente, dando in escandescenze.

Questo comportamento era stato riferito alla direzione ed era stato aperto un procedimento di contestazione disciplinare.

Così era stato portato davanti alla direttrice, la quale aveva iniziato a leggere il verbale della contestazione, quando il detenuto l’aveva apostrofata dicendo: “Tu sta zitta, p...”. Insulto che era stato trascritto nella denuncia che ha portato l’uomo in tribunale e alla condanna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento