Cronaca

"Terrona, morta di fame", detenuta sotto processo per oltraggio ad agente della Polizia penitenziaria

L'episodio è avvenuto nel carcere di Capanne. L'imputata è stata trasferita in altro istituto carcerario

“Terrona” e tanti altri insulti, oltraggiando anche la divisa. Una detenuta peruviana è finita sotto processo per oltraggio a pubblico ufficiale, per una serie di insulti nei confronti di una agente di Polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Capanne.

La detenuta, difesa dall’avvocato Fabrizio Castelvecchi, il 27 febbraio del 2021, avrebbe sputato contro l’agente e proferito le frasi “Terrona di m…, tieni le mani a posto, io con la tua divisa mi pulisco il c…, morta di fame”.

Un comportamento che “turbava la regolarità dei servizi di polizia e, in luogo pubblico e in presenza di più personale militari, ne offendeva l’onore nel compimento di un atto di ufficio e a causa delle sua funzioni”.

All’imputata, trasferita in un altro istituto penitenziario, è contestata anche la recidiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Terrona, morta di fame", detenuta sotto processo per oltraggio ad agente della Polizia penitenziaria
PerugiaToday è in caricamento