menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Criminale intercettato fuori da un night club: distrugge la volante e ferisce 4 agenti

L'uomo, originario dell'Albania, è stato arrestato poco dopo ed è risultato essere un pluripregiudicato gravato da numerosi precedenti

Ha tentato di scappare agli agenti della polizia di Perugia, ma nel fare retromarcia, dopo un lunghissimo inseguimento, ha colpito in pieno la volante, ferendo quattro agenti. Protagonista della vicenda un pericoloso pluripregiudicato albanese, arrestato questa notte, a Ponte San Giovanni.

L'operazione - L'operazione di Polizia Giudiziaria ha avuto inizio verso le ore 03.30 quando i poliziotti di pattuglia, perlustrando la zona, hanno notato un autoveicolo sospetto nell’area vicino a un night club. Gli accertamenti alla banca dati hanno confermato che l'auto era stata rubato a Perugia lo scorso 5 gennaio e da quella data, erano state diramate le ricerche.

L'appostamento - Credendo che il veicolo fosse in uso a uno dei clienti dei locali, gli agenti sono rimasti in attesa, bloccando ogni via di fuga. Un'attesa fruttuosa, dato che verso le ore 4 di notte, un giovane, recuperata la chiave del veicolo sotto una ruota, si è messo alla guida dell'auto rubata.

Immediato l’intervento degli operatori, che con i lampeggianti ben accesi e la paletta ben visibile hanno tentato di fermare l'uomo. Il conducente ha, però, accelerato bruscamente, portandosi in breve a elevatissima velocità, e si è dato a una precipitosa fuga, mettendo in grave pericolo non solo se stesso e gli agenti ma anche chiunque incontrasse sulla sua strada. Dopo qualche chilometro, il giovane ha provato a far perdere le sue tracce con un pericolosissimo testacoda con il quale, evidentemente, pensava di cambiare direzione di marcia. Tentativo andato in fumo dato che affiancato e chiuso dalla Volante.

Nel frattempo, grazie alla sinergia operativa della Centrale Operativa 113, è sopraggiunta un’altra pattuglia, ma mentre gli agenti della prima Volante erano ormai scesi dall’auto per fermare il giovane, il plupregiudicato ha, come ultimo e disperato tentativo di sottrarsi al controllo, ingranato inaspettatamente la retromarcia e percorso una cinquantina di metri all’indietro cercando, prima, di investire i due poliziotti che cercavano a piedi di fermarlo e successivamente, vedendo l’altra pattuglia che arrivava distruggendo la carrozzeria e causando il ferimento degli occupanti, nella speranza di riuscire finalmente a scappare.

L'arresto - I poliziotti, nonostante le ferite appena riportate, hanno bloccato il fuggitivo nell’auto e, nonostante il giovane continuasse a opporre una violentissima resistenza con calci e pugni, lo hanno ammanettato. Nella colluttazione con gli agenti, inoltre, il fermato ha minacciava loro, dichiarando di essere armato di pistola e di essere determinato a ucciderli sparando. All’interno del veicolo rubato, sottoposto a perquisizione, è stato trovato un computer portatile di sospetta provenienza furtiva, un manganello telescopico, un piccone e un’enorme mazza, tutti oggetti dei quali il fermato non era in grado di giustificarne il possesso.

I precedenti - Il fermato, identificato per K.S., albanese del 1990, pluripregiudicato, irregolare sul territorio nazionale, senza fissa dimora è stato tratto in arresto in flagranza di reato per tentato omicidio plurimo, resistenza, lesioni e minaccia a Pubblico Ufficiale, ricettazione e possesso ingiustificato di oggetti atti a offendere, mentre l’autoveicolo rubato, a lui in uso, è stato sottoposto a sequestro probatorio in quanto utilizzato per i predetti gravissimi reati. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Capanne, mentre per gli agenti, tutti finiti necessariamente al Pronto Soccorso, soltanto qualche giorno di prognosi e tanta paura, ma anche la soddisfazione di aver catturato un vero pericolo per la collettività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento