rotate-mobile
Cronaca

Inseguimento a tutto gas tra la Pievaiola e Collestrada, 26enne denunciato: guidava senza avere la patente

Il conducente e il passeggero avevano cercato di evitare un controllo della polizia

A velocità spedita lungo la Pievaiola. Quando l'auto, con a bordo due giovani, ha incrociato la pattuglia, presumibilmente per evitare un possibile controllo, il conducente ha pigiato ancora di più sull'acceleratore. 

I poliziotti, a quel punto di fronte al comportamento sospetto, si sono messi all’inseguimento delle due persone che, per facilitarsi la fuga, oltre a spegnere i fari della vettura, hanno effettuato alcuni sorpassi e manovre pericolose. L’inseguimento è proseguito lungo via Madonna Alta dove l’automobilista, dopo aver imboccato la E 45 in direzione Foligno, ha continuato la sua corsa.

Giunto all’altezza dello svincolo per Collestrada, durante un sorpasso azzardato, il conducente ha perso il controllo del veicolo andando a impattare contro un guard rail per poi arrestare bruscamente la marcia.

Dopo essere scesi velocemente dall’auto di servizio, gli agenti hanno fermato i due giovani che, fin da subito, hanno tenuto una condotta poco collaborativa, chiudendosi all’interno dell’auto e rifiutandosi di scendere fino a quando non è sopraggiunta una pattuglia di rinforzo.

I poliziotti hanno quindi proceduto all’identificazione del conducente – un cittadino romeno di 26 anni con precedenti di polizia – e del passeggero anch’egli di origini romene, 24 anni, incensurato.

Da alcuni accertamenti più approfonditi, è emerso che il 26enne era privo della patente di guida perché mai conseguita; lo stesso, inoltre, è stato trovato in possesso di due tessere sanitarie appartenenti ad altre persone di cui non è riuscito a fornire una motivazione plausibile.

Dopo averlo sottoposto alla prova etilometrica, che ha dato esito negativo, gli agenti lo hanno accompagnato presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia per ulteriori accertamenti in merito all’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti. Il 26enne, tuttavia, si è rifiutato di sottoporsi al test.

Al termine delle attività di rito è stato arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e su disposizione del pubblico ministero, trattenuto presso le celle di sicurezza della questura fino al rito per direttissima con il quale è stato convalidato l’arresto.

Il giovane è stato deferito all’autorità giudiziaria per i reati di ricettazione e guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, sanzione prevista anche in caso di rifiuto di sottoporsi agli accertamenti. Al 26enne è stata inoltre contestata la sanzione amministrativa prevista dal Codice della Strada per guida senza patente. L’auto, invece, è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento a tutto gas tra la Pievaiola e Collestrada, 26enne denunciato: guidava senza avere la patente

PerugiaToday è in caricamento