menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquilini da incubo, rubano la biancheria e minacciano la proprietaria di casa: "Ti mettiamo tutto sulla bara"

L'inquilina aveva inventato un marito violento da cui fuggiva per avere lo sconto sull'affitto. Quando la proprietaria passava sotto l'abitazione le lanciavano cicche e avanzi dei pasti

Affitta casa ad una donna con due figli e si ritrova a vivere un incubo di furti, minacce e insulti.

La proprietaria di casa aveva messo in affitto il primo piano di un immobile dove anche lei aveva la residenza. Per accedere all’appartamento affittato bisognava entrare in casa e salire le scale, a fianco delle quali c’era una stanza di servizio dell’abitazione delle proprietaria.

Un giorno si presenta una donna che dice alla proprietaria di casa di aver bisogno di un appartamento perché è scappata dall’abitazione matrimoniale in quanto il marito sarebbe violento nei suoi confronti e verso i figli. Facendo leva su questo racconto chiede uno sconto sull’affitto e di poter pagare una parte in nero. La proprietaria, commossa dalla storia della donna, accetta e firma il contratto. Salvo poi pentirsene, ma è troppo tardi in quanto il contratto è già registrato e la nuova inquilina paga solo i 200 euro pattuiti nel documento.

Nella stanza di sua pertinenza, inoltre, la donna aveva un armadio con dentro tutta la biancheria. Con il tempo si accorge della sparizione di lenzuola, federe, asciugamani. Il dubbio su chi possa averli presi si dissolve quanto vede la stessa biancheria stesa sui fili del balcone del primo piano. E quando chiede alla donna di restituire la roba presa, viene aggredita dal figlio dell’inquilina: “Ti appoggiamo tutto sulla bara”.

Nei giorni seguenti è un continuo di insulti, sputi, cicche lanciate dal balcone, tovaglie scrollate quando la signora passava. Per evitare altri furti, inoltre, la proprietaria aveva dovuto tirare su un muro per chiudere la stanza, utilizzata dalla donna e dai suoi figli per feste private.

Alla fine la proprietaria ha denunciato tutto alla Guardia di finanza, compreso il contratto estorto, i furti, le minacce e le molestie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento