menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brigitta Bulgari ingiustamente detenuta, 18mila euro di risarcimento all'ex pornostar

La celebre ex pornostar si era esibita in una discoteca di Fossato di Vico nel lontano 2010, immediato era scattato il blitz delle forze dell'ordine subito dopo lo spettacolo

Uno spogliarello, a volte, può diventare un caso nazionale e sollevare non poche polemiche e altrettante perplessità, soprattutto se a finire in manette è una nota pornostar, frequentatrice abituale di discoteca e regina indiscussa di spettacoli che lasciano ben poco all’immaginazione. Ma Brigitta Bulgari è stata ingiustamente detenuta.

A dirlo sono i giudici della Corte d’appello di Perugia ieri, 16 settembri, hanno riconosciuto all’ex pornostar un risarcimento pari a 18mila euro. Una cifra infinitamente minore rispetto a quella inizialmente chiesta dall’avvocato della Bulgari. Il legale Federico Alati aveva, infatti, inizialmente chiesto come risarcimento ben 200mila euro. Alati potrebbe adesso ricorrere in Cassazione oppure intentare una causa civile.

I fatti – L’ex pornostar venne arrestata nel lontano 2010 con l’accusa di pornografia minorile e atti osceni, dopo uno spettacolo in una discoteca di Fossato di Vico. La Bulgari venne così rinchiusa ingiustamente nel carcere di Belluno per ben 11 giorni su  richiesta del pm Giuliano Mignini. Ieri, 16 settembre, si è conclusa lo spiacevole episodio con una “sentenza di non luogo a procedere” per l’ex pornostar che non poteva assolutamente sapere che in quella discoteca vi potesse essere qualcuno che stava filmando o che vi erano dei minori presenti durante lo spettacolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento