menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un altro piccolo miracolo: equipe medica "improvvisata" rianima uomo dopo infarto

Accade in Umbria: malore nel parcheggio dell'Ospedale ternano. Il pronto soccorso si trasferisce a tempo di record all'aperto per salvargli la vita

Appena uscito dall'Ospedale di Terni, dove si era sottoposto a degli esami, si è sentito male ed ha perso conoscenza. L'uomo, un 65enne della provincia di Viterbo, è stato colpito di infarto. Per sua fortuna si trovava all'interno dell'area ospedaliera e così la moglie ha potuto lanciare l'allarme a tempo di record. 

Alcuni operatori del Pronto Soccorso, infermieri e medici tra cui il direttore della struttura,  insieme ad una anestesista e ad una infermiera della Rianimazione lo hanno tempestivamente soccorso in loco praticando il massaggio cardiaco e la defibrillazione. Dopo la rianimazione cardiopolmonare l’uomo è stato immediatamente ricoverato al Pronto Soccorso e sottoposto ad esami diagnostico-strumentali. 

La diagnosi di infarto, subito confermata anche dal cardiologo, ha reso necessario il tempestivo trasferimento in sala emodinamica per l’immediato trattamento endovascolare coronarico. Al momento il paziente si trova ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva post operatoria della Cardiochirurgia con prognosi riservata.
 
Le sue condizioni sono ancora gravi, ma la direzione dell’Azienda ospedaliera di Terni, con l’augurio che l’uomo possa migliorare nei prossimi giorni, ringrazia per l’esemplare rapidità e professionalità dimostrata tutti i professionisti dell’emergenza che sono intervenuti, sia all’esterno sia all’interno del presidio ospedaliero, strappandolo alla morte e consentendogli di avere una chance di terapia e di vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento