rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

"Mi ha investito", decine di falsi incidenti per prendere soldi alle assicurazioni

La fase dibattimentale, per gli altri dieci coinvolti, inizierà il prossimo settembre. Per soli cinque di essi è stata contestata l'associazione a delinquere

Associazione a delinquere finalizzata alla truffa. È questa l'accusa mossa dal pm Mario Formisano a cinque persone che agivano, insieme ad altri sei soggetti, con l'intento di beffarsi di due compagnie assicurative. Tutto parte dalla concessionaria Safi Autotipo Spa di Perugia, dalla quale gli imputati affittavano le auto finite nel mirino della Procura a seguito di strani incidenti.

I cinque, all'insaputa ovviamente della concessionaria, noleggiavano le vetture. Poi si dirigevano nel casertano dove fingevano incidente con alcuni ciclisti. Quest'ultimi, complici del gruppetto, emettevano dei documenti con i quali chiedevano un risarcimento per le lesioni riportate a seguito degli incidenti, chiaramente mai avvenuti. Oggi, il giudice ha rinviato a giudizio dieci persone. Solo una di loro è stata condannata a 5 mesi (pena sospesa) grazie al rito abbreviato richiesto dal suo legale Massimo Rolla.

Fase dibattimentale – La fase dibattimentale, per gli altri dieci coinvolti, inizierà il prossimo settembre. Per soli cinque di essi è stata contestata l'associazione a delinquere. Tutti gli altri coinvolti nella vicenda dovranno rispondere solo di truffa in danno alle due assicurazioni. A difendere gli altri imputati anche i legali Giancarlo Virzo e Dario Epifani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi ha investito", decine di falsi incidenti per prendere soldi alle assicurazioni

PerugiaToday è in caricamento