Preso in pieno da un'auto mentre passeggia: lotta tra la vita e la morte

Sul posto si sono immediatamente diretti la polizia e il personale del 118. Le condizioni dell'uomo sono apparse sin dall'inizio disperate

La notizia lanciata dai media in queste ore sulla presunta morte al Santa Maria della Misericordia di Giovanbattista Boriosi, l'uomo di 73 anni falciato da un'auto nel tardo pomeriggio di lunedì, è stata smentita dall'ufficio stampa dell'Ospedale. L'uomo resta in gravissime condizioni e lotta tra la vita e la morte. La famiglia si dice amareggiata per le notizie uscite sul web e sui giornali cartacei che non corrispondono, al momento, al vero. Forse il tutto è nato da una errata segnalazione sul presunto aggravamento dell'uomo che è residente a San Giustino. 

L'INCIDENTE - In base a una prima ricostruzione dei fatti, l'uomo sarebbe uscirono intorno alle 18 del pomeriggio, quando una vettura lo ha improvvisamente preso in pieno in via Valdarno (San Giustino). Sul posto si sono immediatamente diretti la polizia e il personale del 118. Le condizioni dell'uomo sono apparse sin dall'inizio disperate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento