menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assicurazione non paga perché guidava sotto l'effetto della droga, ma è la morfina data dopo l'incidente

Vittima di un incidente stradale, perugino in lotta in tribunale per il risarcimento del danno

Messo sotto con lo scooter non riesce ad ottenere il risarcimento dall’assicurazione perché guidava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, ma gli avevano dato la morfina in ospedale per lenire il dolore.

È la storia di un perugino, assistito dall’avvocato Francesco Maiorca, rimasto vittima di un incidente stradale mentre era alla guida del suo scooter. Per colpa di una precedenza non rispettata, l’uomo era finito contro un’automobile e poi per terra, riportando diverse lesioni.

Portato in ospedale gli veniva somministrata una dose di morfina perché troppo sofferente. Nel frattempo la Polizia municipale effettuava i rilievi del sinistro e richiedeva le analisi del sangue per stabilire se il conducente dello scooter guidasse sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti.

Il prelievo, però, veniva fatto dopo la somministrazione della morfina. Così gli veniva contestata la guida sotto l’effetto di droga. Accusa che il pubblico ministero lasciava cadere sulla base proprio dei referti medici.

Per l’assicurazione, invece, l’uomo avrebbe guidato lo scooter sotto l’effetto di droga e continua a sostenerlo anche davanti al giudice per la causa di risarcimento (dopo aver evitato di presentarsi alla mediazione).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento