menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine e droga, tra gli arrestati anche un poliziotto: "gola profonda" rinchiusa in carcere

La Polizia di Perugia ha effettuato un nono arresto come appendice dell’ operazione Regalo di Natale, dopo le 8 catture  - tra cui quella di un poliziotto - eseguite dalla Mobile

E la “gola profonda” finisce in carcere. La Polizia di Perugia ha effettuato un nono arresto come appendice dell’ operazione Regalo di Natale, dopo le 8 catture  - tra cui quella di un poliziotto - eseguite lunedì 11 settembre scorso, nell’ ambito di una indagine effettuata dalla Squadra Mobile della Questura che ha sgominato la banda che gestiva il traffico di stupefacenti sull’ asse Napoli-Perugia e si dedicava ai furti e rapine in danno di portavalori di un noto Istituto di vigilanza umbro.

Il nono arresto, disposto con ordinanza del GIP presso il Tribunale di Perugia su richiesta della Procura della Repubblica,  riguarda il 26enne brasiliano che aveva dato il via all'indagine con una serie di confessioni e rivelazioni.

L’uomo, già agli arresti domiciliari in quanto organizzatore e compartecipe dei reati contestati al gruppo criminale, ha violato le prescrizioni impostegli dall’ Autorità giudiziaria, è evaso per incontrarsi con alcuni pregiudicati e ha violato il divieto di comunicare con terzi, con il concreto pericolo di inquinamento probatorio.


La Squadra Mobile ha informato il pubblico ministero titolare delle indagini, che in brevissimo tempo ha richiesto ed ottenuto l’ordinanza che ha aggravato la misura restrittiva a carico del brasiliano, che è stato tratto in arresto dai poliziotti e rinchiuso al carcere di Capanne.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento