Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Sterpaglie, tronchi e alberi in fiamme a Monteluce: "Poteva essere un disastro"

Foto e post sui social per un incendio alle porte della città: "Le fiamme all'interno di una pineta e se non fosse stato spento poteva provocare una tragedia"

Un fuoco controllato o un atto vandalico? Sicuramente un grande rischio, quello di provocare un incendio alle porte della città. Il gruppo Facebook "Perugia, Umbria, Mondo" ha pubblicato una seriei di foto che "sono state appena scattate a Monteluce nell'area verde di proprietà parrocchiale: una bravata?, Un atto di teppismo? La volontà di bruciare tronchi abbandonati? Non lo sappiamo".

A pochi giorni dagli incendi che hanno distrutto diversi ettari di terreni e boschi dal Trasimeno allo Spoletino, compresa l'area del Perugino e del Tifernate, il rischio di dare fuoco ad un quartiere della città è stato altissimo.

"Sta di fatto che l'incendio è all'interno di una pineta e se non fosse stato spento poteva provocare una tragedia - si legge nel post - Il bosco è circondato da abitazioni, a pochi metri c'è un albergo che per fortuna ha riiniziato a ospitare turisti, la palestra e l'oratorio parrocchiale e le fiamme se si fossero estese potevano arrivare a colpire la chiesa di santa Maria di Monteluce".

Un comportamento sconsiderato anche alla luce del fatto che la Regione Umbria ha disposto l'apertura del periodo di grave pericolosità per gli incendi boschivi su tutto il territorio regionale in base al quale "è fatto assoluto divieto di compiere azioni che possano determinare potenziali rischi di incendi, quali accensione di fuochi compresi spettacoli pirotecnici, uso di apparecchi a fiamma o elettrici, uso di fornelli o inceneritori che producano faville o brace, abbandono di mozziconi di sigaretta, fiammiferi, candele o simili, abbruciamento di stoppie e/o altri residui vegetali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sterpaglie, tronchi e alberi in fiamme a Monteluce: "Poteva essere un disastro"

PerugiaToday è in caricamento