rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Litiga con il marito e dà fuoco all'appartamento: signora finisce sotto processo

L'accusa è di incendio doloso. Il proprietario dell'immobile chiede i danni

Litiga con il marito e decide di vendicarsi dando fuoco all’appartamento in cui viveva in affitto.

È la storia di una donna, difesa dagli avvocati Marco Brusco e Giuseppe De Lio, finita sotto processo per incendio doloso, con il proprietario di casa che chiede un risarcimento.

La signora, una marocchina di 28 anni, il 13 aprile del 2018 aveva avuto una violenta discussione con il marito. La lite era andata avanti per diversi minuti, con urla, insulti e rimbrotti. Finché l’uomo aveva lasciato l’appartamento, nel centro storico di Perugia, lasciando sola la donna.

La quale ancora sconvolta per il litigio, secondo l’accusa, avrebbe cagionato “l’incendio dell’abitazione con il conseguente pericolo per l’incolumità pubblica; le fiamme, infatti, si propagavano dal divano a tutti i locali dell’abitazione che venivano interamente distrutti”.

Fiamme e fumo avevano avviluppato l’appartamento e solo l’intervento dei Vigili del fuoco aveva evitato il peggio. La donna aveva anche chiamato il marito, ma quando l’uomo era giunto a casa non c’erano nulla da salvare, con l’abitazione fortemente danneggiata e una denuncia pronta per la consorte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con il marito e dà fuoco all'appartamento: signora finisce sotto processo

PerugiaToday è in caricamento