Incastrato da un mozzicone lasciato nell'auto rubata, nei guai ladro di vetture

I sospettati erano stati convocati dagli investigatori che poi avevano raccolto reperti per confrontare il dna sulla sigaretta. Condannato a sei mesi

Incastrato da un mozzicone di sigarette lasciato sulla scena del crimine e condannato a sei mesi.

Protagonista della vicenda un cittadino rumeno, difeso dall’avvocato Andrea Valentini, accusato del furto di un’autovettura e processato in Tribunale a Perugia.

Prima di arrivare al processo, però, è stata svolta una lunga indagine da parte delle forze dell’ordine, partita subito dopo la denuncia di furto della vettura e il suo rinvenimento qualche giorno dopo.

Gli investigatori non avevano altre tracce che un mozzicone di sigaretta lasciato nel posacenere dell’automobile. Tolto il proprietario ed eventuali conoscenti, rimaneva solo l’ipotesi che a fumare fosse stato il ladro. Il mozzicone veniva, quindi, analizzato e rilevato il dna. Adesso serviva un altro campione da confrontare.

Venivano convocati, così, diversi soggetti conosciuti per precedenti reati legati al furto di auto e altri mezzi a motore. Uno dei convocati si fuma una sigaretta davanti alla caserma, gettandola a terra prima di entrare per l’interrogatorio. Il mozzicone viene prontamente raccolto e analizzato. Il risultato è di perfetta compatibilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui il processo e la condanna finale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento