Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Incassava gli acconti e non consegnava la merce, nei guai venditore di impianti fotovoltaici

Decine di clienti truffati per migliaia di euro. L'imputato aveva uno stand nelle più importanti fiere campionarie del settore

Si presentava come venditore di ritrovati per il risparmio energetico o per le fonti di energia rinnovabili. Aveva anche il suo stand in importanti fiere locali. I suoi clienti, però, hanno avuto tutti problemi con la consegna della merce: non è mai arrivata. Mentre gli assegni con l’acconto sono stati incassati.

Un perugino è finito sotto processo con l’accusa di truffa, difeso dall’avvocato Guido Maria Rondoni, per rispondere di almeno una decina di episodi che avevano portato all’apertura di due processi (poi unificati). Uno dei truffati si è costituito parte civile tramite l’avvocato Fabiana Monaco.

Secondo l’accusa l’uomo avrebbe, di volta in volta, venduto pannelli fotovoltaici, stufe e caminetti a pellet per il riscaldamento delle case, sistemi di coibentazione e simili. Tutti prodotti che incontrano la curiosità e la voglia di risparmio dei consumatori.

E così avrebbe fatto sottoscrivere diversi contratti per la fornitura di tali prodotti e materiali e incassato assegni per la caparra. Le vendite sarebbero state concluso anche grazie allo stand nella più prestigiose iniziative regionali sul mondo della casa.

Quando i clienti si sono trovati con migliaia di euro in meno nel conto e un contratto che non valeva nulla hanno iniziato a sporgere querela. E le aziende che il venditore avrebbe rappresentato non ne sapevano nulla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incassava gli acconti e non consegnava la merce, nei guai venditore di impianti fotovoltaici

PerugiaToday è in caricamento