Centro storico, Ya Basta! Perugia: inaugurato nuovo polo creativo

Nella giornata di mercoledì 7 è stato inaugurato in via Ulisse Rocchi, in centro storico a Perugia, una nuova associazione che si propone come polo aggregativo e creativo

Inaugurazione Ya Basta

Aperta una nuova associciazione ricreativa in centro. Per l’occasione, mercoledì 7 hanno tenuto un’inaugurazione in grande stile, aperitivo con musica e cibi “selezionatissimi” – come afferma la presidente dell’associazione Mariastella Pitzalis, docente presso il Dipartimento Scienze agrarie e ambientali dell'Università di Perugia – che hanno fatto da cornice al primo evento pubblico di Ya Basta! Perugia. L’associazione si propone come spazio aggregativo e creativo, in cui è possibile un consumo critico di prodotti equo-solidali e biologici, informarsi e informare attraverso la rete wifi e i libri in prestito o vendita.

Un contenitore culturale per poter realizzare valide idee progettuali e svilupparle grazie al network associativo nazionale. La scelta di agganciarsi alla rete Godo per la vendita di prodotti locali ha dato l’input per la creazione di questa nuova realtà a Perugia. Il Godo è un gruppo organizzato di produttori e consumatori associati ad AIAB Umbria, costituito allo scopo di promuovere l’incontro fra la domanda e l‘offerta di prodotti biologici del territorio.

Chiediamo alla presidente, Pitzalis, come sia nata l’associazione Ya Basta! Perugia.

“Abbiamo messo in fermento un po’ di intelligenze ed è saltata fuori questa bella realtà”. Uno spazio creativo che ospiterà una piccola libreria, una sala riunioni, accesso internet e zona relax. Un ambiente sicuramente stimolante, dove sarà dato spazio a tutte le proposte fatte dagli associati, che dal 7 potranno partecipare alla campagna abbonamento per il 2012”.

Ci sono stati problemi durante l’iter burocratico per la creazione dell’associazione?

“Il lavoro di preparazione è partito a luglio ma la registrazione dell’associazione è stata fatta nel mese di settembre. E’stato piuttosto laborioso seguire diverse procedure per poter costituire l’associazione, come per tutte le autorizzazioni necessarie. Ed oggi siamo finalmente operativi”.

Riccardo, uno dei soci fondatori di Ya Basta! Perugia, tiene a precisare come il valore aggiunto di questa nuova realtà sia il sapersi inserire in diversi circuiti e ambiti di attività culturale, facendo cenno alla Consulta dei migranti o alla rete Godo. Anche per quanto riguarda il gruppo dei soci c’è chi svolge il proprio ruolo in maniera organizzata, per poter sviluppare le diverse attività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



Tra le attività previste ci saranno laboratori di fotografia, presentazioni di nuovi libri, mostre fotografiche, proiezioni video, musica e molto altro. Il primo risultato di Ya Basta! Perugia è stato la realizzazione del documentario “Passage: una rivoluzione al voto” (liberamente scaricabile su www.yabastaperugia.org), un reportage sul processo politico che ha portato alle elezioni in Tunisia, dopo la primavera araba che ha colpito il “paese dei gelsomini”.

L’associazione si propone anche come centro per sviluppare progetti in ambito europeo e di cooperazione allo sviluppo, grazie alla valida rete di contatti degli associati. “Per iniziare si è partiti dal basso – afferma la presidente – presentando un piccolo progetto con il bando del Comune “Forme Creative”, in attesa di valutazione”.

I soci invitano tutta la cittadinanza a visitare la sede di Ya Basta! Perugia, in via Ulisse Rocchi.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

Torna su
PerugiaToday è in caricamento