Inaugurazione spazio giochi Via Pizzetti: realizzato grazie agli "Ingrifati"

Il vicesindaco di Perugia, Arcudi inaugura a San Sisto, in Via Pizzetti, un nuovo spazio giochi realizzato grazie alla donazione del Gruppo degli Ingrifati

Saranno inaugurati dal vicesindaco Nilo Arcudi (Aree verdi) sabato pomeriggio, i nuovi giochi posti nell’area verde di Via Pizzetti, a San Sisto.

Le strutture, un'altalena con doppio sedile di cui una di sicurezza, due giochi a molla con doppia figura, una nave piccola e una giostra con sbarre, sono frutto di una donazione da parte del Gruppo di tifo organizzato “gli Ingrifati” di Perugia.

Gli Ingrifati avevano, secondo la nota comunale diffusa, promosso una raccolta fondi per sostenere il ritorno della salma di un loro associato, deceduto, qualche anno fa, in Brasile. I soldi non spesi per i funerali sono stati, appunto, donati al Comune. E con quei fondi è stata anche realizzata una stele dedicata al ragazzo scomparso e posta nell’area verde.

 Arcudi, nel ringraziare gli Ingrifati, sottolinea “il senso di appartenenza alla città e lo spirito di generosità del gruppo. Un gesto di grande civiltà, un esempio per tutta la città, che contribuisce a migliorare la dotazione infrastrutturale delle tante aree verdi presenti e rafforza il positivo rapporto tra i giovani, il territorio e le istituzioni locali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il vicesindaco questa iniziativa evidenzia la “vera anima di Perugia, una città da sempre improntata all’accoglienza, alla pace, all’altruismo. Sono gesti di straordinaria umanità che contribuiscono a rafforzare la candidatura di PerugiAssisi 2019 a Capitale europea della cultura e a mettere in luce il vero carattere di questa città. E’ un esempio per tutta la comunità, perché è solo prendendosi cura, tutti insieme, istituzioni e cittadini, del bene pubblico che una società può accrescere il livello di vivibilità e di fruibilità dei propri spazi. Gli Ingrifati hanno, di fatto, adottato un parco, migliorandolo, e mettendolo a disposizione di tutta la collettività”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 26 maggio: un nuovo positivo su 1097 tamponi

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento