rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Pian di Massiano

La denuncia, Impianti sportivi a rischio gestione con la "crisi" della Darwin

Tra voci e mezze-conferme ora il caso è finito in Comune dove si chiede di far chiarezza al più preso. Le richiesta sono state fatte dal capogruppo di Ncd Emanuele Scarponi

E' giallo sulla gestione e amministrazione degli impianti sportivi di Perugia che sono stati affidati al consorzio Darvin dal Comune di Perugia. Nei giorni scorsi era emerso che i gestori non sarebbero stati più in grado di proseguire nella gestione degli impianti sportivi comunali, tant’è che al momento, per il pagamento delle utenze sembrerebbe essere dovuta subentrare un altra cooperativa a fronte di insolvenze. Tra voci e mezze-conferme ora il caso è finito in Comune dove si chiede di far chiarezza al più preso.

Le richiesta sono state fatte dal capogruppo di Ncd Emanuele Scarponi: "A quasi un mese dalle dichiarazioni, il consorzio Darvin sembrerebbe continuare a gestire il tutto. Fermo restando che non si riesce a capire come possa essere avvenuto questo ammanco di gestione economica, considerando che da contratto il comune eroga 210 mila euro all’anno alla Darvin, che la stessa dai vari impianti sportivi percepisce denaro dalle varie società, organizzazione di eventi musicali e non solo, va inoltre considerato che una società satellite la DARWIN fotovoltaico ha attivato mutui e percepito fondi per quasi 2 milioni e mezzo di euro per realizzare l’impianto fotovoltaico sopra il Palasport Evangelisti e ad oggi paga regolarmente i mutui con le banche e vende l'energia che produce".

Si chiede all'amministrazione di capire sia chi sta gestendo e pagando per gli impianti sportivi che il futuro dell'impianto di fotovoltaico che è stato installato su una proprietà pubblica come il Pala-Evangelisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia, Impianti sportivi a rischio gestione con la "crisi" della Darwin

PerugiaToday è in caricamento