Cronaca

Chiede la protezione internazionale con documenti falsi, rintracciata e arrestata dai Carabinieri

La donna deve scontare 2 anni di reclusione per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione fasulli

I Carabinieri di Ponte San Giovanni hanno localizzato e arrestato una 30enne cittadina nigeriana, residente a Perugia, nota alle forze dell’ordine, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso, in data 7 giugno 2021, dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo, dovendo espiare la pena di anni 2 di reclusione, per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, commesso a Palermo il 6 luglio 2010.

La donna si era presentata presso l’Ufficio Stranieri del capoluogo siciliano e, nel richiedere la protezione internazionale aveva prodotto un documento di identificazione falso.

L’arrestata è stata condotta presso la propria abitazione dove deve scontare la detenzione domiciliare, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiede la protezione internazionale con documenti falsi, rintracciata e arrestata dai Carabinieri

PerugiaToday è in caricamento