menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il virus ammazza anche Halloween e fa piangere i commercianti: "Giù vendite in negozio e online"

Siamo andati a trovare la Mecca del divertimentificio perugino, ossia il negozio “Party Street- Divertilandia”, in via Campo di Marte

Non c’è tanto da ridere… la crisi da coronavirus ammazza anche Halloween. Altro che “morti viventi”! Qua si rischia di vedere in giro “vivi morenti”. Soprattutto commercianti (motivatamente) in crisi di nervi. Da quando le entrate non coprono le spese e occorre ridimensionare un po’ tutto, si vedono in giro facce sempre più moge. Dice uno di loro: “È meglio chiudere tutto per un mese, almeno risparmiamo il costo della luce”. La paura da coronavirus la vince sulla paura da redivivi. Saremo noi (in abiti laceri e aspetto spettrale?) ad aggirarci per strade deserte e negozi vuoti? Tanto per restare nel riferimento ad Halloween. Festa d’importazione che, anche per decreto, quest’anno non si farà. O almeno non in luoghi pubblici. Qualche festina in casa per i bambini o iniziative sporadiche di giovani… con tutti i rischi connessi. Siamo andati a trovare la Mecca del divertimentificio perugino, ossia il negozio “Party Street- Divertilandia”, in via Campo di Marte.

Il titolare, Massimo Gardi, è esplicito: “Registriamo un calo del 60%, che addirittura aumenta sul web”. È da precisare che le vendite online sono un punto di forza dell’azienda perugina, nota nel mondo. “Anche la costumistica non tira, né da noi né in Europa”. Ricordo, in proposito, che la sartoria teatrale di Party Street realizza capi unici, su misura, creati dal team coordinato dalla madre del titolare, sarta blasonata e di grande esperienza.

Siamo alla vigilia della festa e c’è qualche cliente, specie adolescenti e bambini. Ma le vendite sono su oggetti a basso valore, dato che non ci sono le feste per esibire costumi e gadget originali. Da solo, gli scherzi a chi li fai? “Per qualche bambina comprano un cerchietto rosso con le corna, i denti da vampiro per i maschi. Ma si tratta di vendite di scarso realizzo”. Aggiunge Massimo: “Gli altri anni, in momenti di vigilia della festa, non avrei potuto darti retta. Adesso, come vedi, parlo senza fretta”.

E dire che nel negozio c’è di tutto – come dimostra la gallery – e anche oggetti e accessori che vanno oltre ogni immaginazione. Giù da Party Street, il dipendente Lorenzo, colonna del negozio per competenza e simpatia, coccola i clienti e ne asseconda le richieste. Ma anche lui è a orario ridotto, come pure l’unico amministrativo. “Non bastasse il morbo – aggiunge Massimo – ci si è messa pure Amazon che ha anticipato il Black Friday di ben tre settimane. Bruciandoci il periodo 26 ottobre-19 novembre”. Insomma, non c’è niente da ridere. Né da noi, né altrove.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento