Cronaca

Il laghetto di Pian di Massiano torna ad essere dignitoso dopo essere stato ridotto ad un pozza

"Anche questo intervento, atteso peraltro da diverso tempo, contribuisce al miglioramento complessivo della fruibilità di quella parte della città"

Venti centimetri di acqua in più, immessi alberi e cespugli, una nuova e dignitosa sponda e una rencinzione anti-intrusione. Sono questi i lavori effettuati dal Comune per il laghetto di Pian di Massiano, nel cuore del percorso verde, che era diventata una pozza stagnante. Nel dettaglio i lavori: gli interventi di ristrutturazione principali, compiuti dall’Agenzia Forestale Regionale per conto dell’amministrazione comunale, hanno  interessato la realizzazione di una difesa spondale del tratto contiguo a Viale Tazio Nuvolari, che si estende per tutto il lato sud del laghetto, e un breve tratto del lato nord, nonché la messa a dimora, nel tratto interessato dalla scogliera, di 31 alberi ad alto fusto, più adatti all’ambiente rispetto al filare di pioppi esistente, e di 21 cespugli e arbusti, utili a creare condizioni di biodiversità e a migliorare l’aspetto vegetazionale, paesaggistico e fitoiatrico dell’area.

Altri interventi hanno riguardato l’innalzamento del livello delle acque di 20 cm, con aumento della capacità di invaso, il completo rifacimento della  recinzione, dotata di mensole antintrusione di cordolo di base, nel tratto interessato dai lavori spondali, e la ricucitura dei tratti di rete danneggiati, la realizzazione di 4 ricoveri per gli animali - anatidi e galliformi - disposti in aree e a quote diverse del laghetto in sostituzione di quelli preesistenti e, infine, la messa in posa di 3 dispositivi per la somministrazione di mangime e la realizzazione di un recinto mobile per la cattura, in caso di necessità sanitaria o di altra natura, degli animali stessi.

“Finalmente il laghetto di Pian di Massiano torna non solo ad essere un ambiente adeguato a ospitare gli animali che lo vivono, ma anche ad avere il decoro e la sicurezza necessari per tutti coloro che frequentano l’area verde – ha sottolineato l’assessore all’ambiente Otello Numerini - Anche questo intervento, atteso peraltro da diverso tempo, contribuisce al  miglioramento complessivo della fruibilità di quella parte della città. Siamo certi, inoltre, - ha concluso l’assessore- che servirà anche a rendere più agevole il compito dei volontari della LAV di Perugia che, tramite una convenzione con il Comune di Perugia, assicurano un prezioso contributo per la gestione dl laghetto e la corretta alimentazione agli animali presenti.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il laghetto di Pian di Massiano torna ad essere dignitoso dopo essere stato ridotto ad un pozza

PerugiaToday è in caricamento