Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Il consiglio comunale manda un messaggio alla Tesei: abbassare l'età per screening gratuito al seno

I dati della prevenzione in Umbria. Passa all'unanimità la proposta della capogruppo di Italia Viva, Emanuela Mori

Dal consiglio comunale di Perugia una richiesta forte e chiara alla Presidente Tesei e all'assessore Luca Coletto: abbassare l'età in Umbria per lo screening gratuito per la prevenzione del tumore al seno. E' passata all'unanimità la proposta di Emanuela Mori (Italia Viva) che impegna il Sindaco e la Giunta a farsi parte attiva nei confronti della Regione dell’Umbria, nonché verso le Aziende Sanitarie di riferimento.

L'obiettivo è quello di consentire un esame precoce gratuito ad una fascia di popolazione femminile più ampia rispetto a quella attuale, ovvero a partire dai 45 anni di età con cadenza biennale. Il tutto con una nuova campagna di comunicazione istituzionale pubblica di sensibilizzazione della popolazione femminile, considerando l’importanza di alcuni fattori di rischio da ridurre (obesità, terapie ormonali eccessive) e favorendo la maternità.

In Umbria grazie alla diagnosi precoce e al miglioramento delle cure, 86,2 donne su 100 che hanno avuto una diagnosi di tumore alla mammella, sono vive dopo cinque anni. Nell’Azienda USL Umbria 1 è attivo un programma di screening mammografico per donne in fascia di età compresa tra i 50 e i 69 anni; la popolazione femminile in tale fascia di età viene invitata ogni due anni a sottoporsi ad esame gratuito presso il Centro Senologico più vicino al comune di residenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consiglio comunale manda un messaggio alla Tesei: abbassare l'età per screening gratuito al seno

PerugiaToday è in caricamento