Guida senza patente e tenta di investire gli agenti durante un controllo: condannato

Protagonista della vicenda un trans fermato mentre andava da casa al lavoro in una piazzola: mai conseguita la patente e circolava con un permesso falso

Va al lavoro in auto, senza aver mai conseguito la patente, con un documento contraffatto e quasi investe un’agente della Polizia municipale durante un controllo: trans condannato ad 8 mesi di reclusione.

L’imputato, difeso dall’avvocato Gianni Dionigi, era stato fermato da una pattuglia della municipale a Perugia, di notte, mentre con l’auto si dirigeva, da casa, alla piazzola dove esercitava la prostituzione. All’atto del controllo aveva esibito “una patente di guida brasiliana contraffatta e dalle verifiche emergeva di “essersi posto alla guida dell’autovettura privo di patente in quanto mai conseguita”.

Scattavano, quindi, le contestazioni di falsità materiale e uso di atto falso e la violazione al Codice della strada per guida senza patente.

Gli agenti denunciavano il trans anche per resistenza a pubblico ufficiale per “essersi opposto, ripartendo improvvisamente con l’autovettura, con pericolo di investimento dell’agente …, all’operato della predetta che procedeva al controllo dello stesso dopo che questi si era dato alla fuga”.

In aula il pubblico ministero aveva chiesto 1 anno di reclusione, ma il giudice ha ritenuto più congrua la pena di 8 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento