rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

Lite al centro d'accoglienza dei rifugiati ucraini, accoltella il compagno di stanza: 74enne arrestato per tentato omicidio

L'uomo è stato trovato dai poliziotti ubriaco e coperto di sangue. La lite scaturita per la guerra in Ucraina

Accoltella il compagno di stanza al centro d'accoglienza per i rifugiati ucraini di Montemorcino: 74enne di origini russe arrestato dalla polizia di Perugia per tentato omicidio e lesioni personali aggravate. L'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Capanne in attesa dell’udienza di convalida. La vittima, un 53enne cittadino ucraino, non è in pericolo di vita. L'uomo è ricoverato all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, nel reparto di Chirurgia toracica. 

La lite e il ferimento con un grosso coltello da cucina sono avvenuti nella mattinata di domenica. I poliziotti, accorsi sul posto, hanno individuato il 74enne vicino alla struttura, nei pressi di un’area semi boschiva, sporco di sangue e ubriaco. 

L’uomo, spiega la Questura di Perugia, ha raccontato ai poliziotti di aver avuto una lite con il coinquilino per un acceso scambio di vedute legate all’attuale situazione in Ucraina.

Dopo essere stato accompagnato in Questura, il 74enne ha accusato un malore ed è stato soccorso dal 118 che lo ha portato all'ospedale di Perugia per verificare le sue condizioni di salute. Alla fine è stato arrestato per tentato omicidio e lesioni personali aggravate ed è stato rinchiuso nel carcere di Capanne in attesa dell’udienza di convalida. 

Sono in corso le indagini della Squadra Mobile della Questura di Perugia per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite al centro d'accoglienza dei rifugiati ucraini, accoltella il compagno di stanza: 74enne arrestato per tentato omicidio

PerugiaToday è in caricamento