Rimane ustionata accendendo il camino, ricoverata in gravissime condizioni: muore in ospedale

La donna era stata trasferita al Centro grandi ustionati di Cesena a causa delle gravi ferite riportate

Centro grandi ustionati Cesena

Si sono spente le speranze per la donna di 84 anni rimasta gravemente ustionata lo scorso 3 dicembre, a Gubbio, mentre stava accendendo il caminetto della propria abitazione. Troppo gravi le ferite riportate, nonostante il personale medico abbia tentato il tutto per tutto per salvarla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo essere stata trasportata all'ospedale di Branca e ricoverata nel reparto di Rianimazione, nel pomeriggio stesso era stato disposto il suo trasferimento al Centro grandi ustionati di Cesena, dove si è spenta nella notte tra domenica e lunedì. Ogni tentativo di salvarla si è purtroppo rivelato inutile. Dolore e cordoglio nella comunità eugubina per la morte della donna, la cui famiglia era stimata e conosciuta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento