Tragico schianto sulla variante di Gubbio, muore a 33 anni: condannato automobilista

A perdere il controllo del mezzo che poi avrebbe invaso la corsia opposta della carreggiata, un giovane eugubino finito sotto inchiesta dalla procura perugina per il reato di omicidio stradale

Un anno e quattro mesi, pena sospesa. A tanto ammonta il patteggiamento accolto dal gup Valerio D'Andria per i reati di omicidio stradale e lesioni e che vede imputato un eugubino coinvolto in un drammatico incidente avvenuto nel dicembre del 2017. Teatro della tragedia, la Pian d'Assino a Gubbio, che già altre volte ha visto il verificarsi di scontri tra veicoli anche dalle conseguenze infauste. 

Era il 17 dicembre di due anni fa; lungo la variante di Gubbio, tra San Marco e Padule, un violento scontro frontale uccide sul colpo il piemontese Daniele Giacosa che in quel momento viaggiava insieme alla moglie e un'altra donna originaria dell'assisano. 

Frontale tra due auto a Gubbio: muore automobilista sul colpo

A perdere il controllo del mezzo che poi avrebbe invaso la corsia opposta della carreggiata, un giovane eugubino finito sotto inchiesta dalla procura perugina per il reato di omicidio stradale e lesioni. Oltre a Giacosa, 33enne fisioterapista di Alba (Cuneo),  nello schianto rimasero gravemente ferite anche le due donne in auto, trasportate d'urgenza in ospedale per tutte le cure del caso.  Ferito anche l'eugubino alla guida di una Fiat Punto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane risultò negativo ai test alcolemici e tossicologici, ma secondo una consulenza chiesta dal pm, anche a causa degli pneumatici ritenuti non del tutto idonei per affrontare la strada,  la sua auto invase la corsia dove viaggiava l'albese. Uno scontro tragico e fatale dove un giovane uomo ha perso la vita lasciando una moglie, un fratello e i genitori. Oggi il gup ha accolto il patteggiamento dell'uomo, difeso dall'avvocato Giovanni Spina del foro di Perugia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Si schianta con la moto in superstrada e il mezzo prende fuoco, ferito motociclista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento