menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La scoperta dei cani anti-droga: 10 kg di hashish nascosti nel casolare, arrestato un 60enne

Stretta della Guardia di Finanza del comando provinciale di Perugia, che in pochi giorni ha sequestrato più di 35 kg della stessa sostanza stupefacente

Nemmeno l'emergenza coronavirus sembra fermare il traffico e lo spaccio di droga e non manca il lavoro per la Guardia di Finanza del Comando provinciale di Perugia. A far alzare la guardia alle Fiamme Gialle perugine il fermo della scorsa settimana di un narcotrafficante di origini marocchine, che trasportava a bordo della sua auto 26 kg di hashish pronti ad essere collocati sulle principali piazze di spaccio perugine.

I controlli sono stati intensificati ed ecco che pochi giorni dopo, grazie anche al fiuto dei cani antidroga, in un casolare appena fuori le porte della città sono stati rinvenuti circa 10 kg di hashish, occultati in un materasso e in un armadio. Un'operazione che ha portato all'arresto di un sessantenne italiano, condotto presso casa circondariale di Capanne.

In un appartamento in zona Ponte San Giovanni invece sono stati sequestrati 200 grammi di hashish a un cittadino marocchino, che è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria dopo essere stato giudicato con rito direttissimo. La denuncia è scattata infine per una una cittadina brasiliana che aveva 60 grammi di hashish nella camera da letto del suo appartamento a Giano dell’Umbria.

"Le attività - spiega la Guardia di Finanza - si inquadrano nell’ambito del servizio del Corpo a tutela dei cittadini e, in particolare, a protezione delle fasce giovanili, tipicamente le più esposte ai rischi derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento