Finta disoccupata, decine di visite mediche ed esami gratis: beccata dalla Guardia di Finanza

La donna aveva presentato una falsa autocertificazione per beneficiare dell’esenzione al ticket

Beccata dalla Guardia di Finanza. Gli uomini delle Fiamme Gialle del Comando di Perugia hanno scoperto che una donna, originaria del Camerun, aveva presentato una falsa autocertificazione per beneficiare dell’esenzione del ticket sanitario. La donna è stata segnalata alla Prefettura di Perugia e alla Procura Regionale presso la Corte dei Conti per recuperare quanto "incassato" indebitamente.

Le indagini della Guardia di Finanza di Todi hanno permesso di appurare che la donna aveva dichiarato il falso, sostenendo di essere disoccupata e di avere percepito un reddito familiare complessivamente inferiore a 8.263,31 euro. Invece, secondo quanto scoperto dalle Fiamme Gialle, il suo nucleo familiare risultava avere conseguito redditi da lavoro dipendente ben superiori. La donna ha quindi beneficiato indebitamente, nel corso del 2016, di diverse decine prestazioni sanitarie in regime di totale esenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento