menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine d'archivio

immagine d'archivio

Affitto sottobanco, scatta la super multa: 'sigilli' anche per il negozio che non faceva scontrini

Controlli a tappeto della Guardia di Finanza, scattano le sanzioni

Controlli senza sosta della Guardia di Finanza di Città di Castello. Oltre ai lavoratori in nero stanati in un autolavaggio e in un negozio, le fiamme gialle dell'Alto Tevere hanno anche individuato delle violazioni alle norme antiriciclaggio e fiscali.
In particolare, nei confronti di un proprietario di immobile è stata inflitta una sanzione di 6mila euro per aver ricevuto in contanti, oltre che “in
nero”, dal proprio affittuario, una somma superiore ai 3.000 euro: "Vale a dire  - spiega la Guardia di Finanza - la soglia massima prevista dalla legge antiriciclaggio per i pagamenti in contanti".


E non è finita qui. Nei riguardi di un altro negozio, sempre della zona di Città di Castello, la Guardia di Finanza ha richiesto all'Agenzia delle Entrate l’emanazione del provvedimento di sospensione dell’attività per la reiterazione di quattro distinte violazioni in materia di scontrini fiscali. Traduzione: chiusura temporanea dell'attività commerciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento