Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Appalti per un miliardo, maxi operazione della Finanza: indagini anche sulle strade umbre post terremoto

Maxi operazione della Guardia di Finanza su un miliardo di appalti per la manutenzione e la realizzazione di opere pubbliche

Da Gorizia in giù, fino a toccare anche l'Umbria e Norcia. Maxi operazione della Guardia di Finanza su un miliardo di appalti per la manutenzione e la realizzazione di opere pubbliche. La Procura della Repubblica di Gorizia sta ricostruendo le catene di appalti e subappalti e verificando la regolarità di circa 150 procedimenti di aggiudicazione delle opere pubbliche a seguito di gare indette tra il 2015 e il 2018. 

E l'operazione arriva anche in Umbria. Alcune procedure di affidamento, spiegano i Finanzieri, si riferiscono a opere da realizzare in diverse aree colpite dal sisma del 2016 nel centro Italia: la Tre Valli Umbre è nell'indagine.

Le procedure di affidamento oggetto delle indagini riguardano la manutenzione e la costruzione di strade, autostrade, ponti, viadotti, cavalcavia, sottopassi, gallerie, piste aeroportuali, edifici, opere fluviali e di sistemazione idraulica, acquedotti, gasdotti, opere marittime e lavori di dragaggio, impianti di bonifica e protezione ambientale. 

Dall'alba di oggi sono circa quattrocento i finanzieri del Comando Regionale Friuli-Venezia Giulia che sono impegnati nel triveneto e in tutto il territorio nazionale in acquisizioni documentali, perquisizioni e sequestri disposti dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Gorizia presso decine di enti pubblici, società e abitazioni di soggetti sottoposti ad indagini, all’esito preliminare di un’attività investigativa condotta su molteplici appalti di opere pubbliche per un valore di oltre un miliardo di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti per un miliardo, maxi operazione della Finanza: indagini anche sulle strade umbre post terremoto

PerugiaToday è in caricamento